LA FINESTRA SUL SENATO – Resoconto del Senato del 14 dicembre

Di Sara Carrapa e Davide Lo Prinzi
In collaborazione con il Comitato degli iscritti FLC-CGIL Università degli studi di Milano

Durante questa lunga seduta sono stati approvati: il Bilancio di Previsione 2022, il Piano Strategico 2022/2024, quattro nuovi corsi di laurea magistrale e il Gender Equality Plan correlato ad un Piano di Azioni Positive aventi lo scopo di raggiungere l’uguaglianza di genere.

L’ANNO CHE VERRA’

PER L’EQUITÀ, CONTRO L’INGIUSTIZIA SOCIALE

Perché la CGIL sciopera il 16 dicembre contro la riforma fiscale in discussione in Parlamento? Perché il taglio delle tasse (ben 7 miliardi di euro) andrà principalmente a vantaggio dei redditi medio–alti (il picco del vantaggio fiscale sarà per chi ha un reddito di 50.000 €),con pochi benefici per la maggioranza dei lavoratori, quelli con redditi medio-bassi.

FONDO COMUNE E ORARI: OBIETTIVO RAGGIUNTO

Quando, unica sigla, abbiamo dato avvio alla mobilitazione su Fondo Comune e applicazione del Protocollo sugli Orari, abbiamo scommesso sulla capacità del personale tecnico, amministrativo e bibliotecario di saper lottare per rivendicare i propri diritti e difendere la propria dignità.

Ora, dopo quasi due mesi di comunicati, assemblee, iniziative e incontri, possiamo dire che si è trattata di una scommessa vincente:

LA FINESTRA SUL SENATO – Resoconto del Senato straordinario del 1 dicembre

Di Sara Carrapa e Davide Lo Prinzi
In collaborazione con il Comitato degli iscritti FLC-CGIL Università degli studi di Milano

Trattandosi di una seduta straordinaria, gli argomenti all’ordine del giorno sono stati solo tre. La dirigente alla contabilità, bilancio e programmazione finanziaria ha presentato il “bilancio di previsione 2022”. Questo verrà votato dal Senato il 14 dicembre, per poi andare al voto definitivo del Consiglio di Amministrazione.

UN PRIMO SGUARDO SUL 2022: IN ARRIVO TANTE RISORSE, MA LE ASSUNZIONI?

ORARI O INCUBI?

Nel corso del tavolo sindacale dell11/11 abbiamo fatto presente che il protocollo sulla flessibilità è stato concepito per favorire la conciliazione casa-lavoro, e non per rendere ancora più complicata la vita ad alcune categorie di lavoratori, nonchè agli stessi operatori che sono chiamati a controlli ripetuti e ridondanti.Nelle settimane precedenti avevamo, infatti, ricevuto delle segnalazioni sulla comunicazione unilaterale, da parte dell’amministrazione, della cancellazione dell’orario di lavoro disagiato serale, con relativa eliminazione della corrispondente indennità. Come saprete avevamo proceduto con una diffida, che ha avuto, da parte dell’amministrazione, una risposta a base di minacce e intimidazioni, che avete potuto leggere. Ora abbiamo ottenuto di potere riconsiderare questa tipologia di orari.

LA FINESTRA SUL SENATO – Resoconto del Senato del 9 novembre

In collaborazione con il Comitato degli iscritti FLC-CGIL Università degli studi di Milano

La seduta di martedì 9 novembre è stata la prima con un Senato Accademico ampiamente rinnovato: sono ben 22 i nuovi senatori, sui 34 totali che compongono l’Organo di Governo. Tra i nuovi eletti figura anche Sara Carrapa, che è anche coordinatrice per la CGIL in R.S.U. (Rappresentanza  Sindacale Unitaria) mentre Davide Lo Prinzi, anche lui componente R.S.U. della CGIL, è stato l’unico rappresentante del personale tecnico, amministrativo e bibliotecario (T.A.B.) riconfermato dai colleghi in Senato per un secondo mandato. Sara e Davide vi informeranno congiuntamente nei prossimi tre anni sulle delibere più importanti votate dal Senato, in continuità con quanto sempre fatto dalla CGIL d’Ateneo.

Di Sara Carrapa e Davide Lo Prinzi

3 novembre – Assemblea Generale

Domani 3 novembre si terrà un’Assemblea Generale del Personale dell’Ateneo dalle 10 alle 13 presso l’Aula Crociera Alta di Giurisprudenza in via Festa del Perdono 7 col seguente ordine del giorno:

  • Proposte di reintegro del Fondo Comune d’Ateneo
  • Lavoro agile e corretta applicazione del nuovo Protocollo sugli orari
  • Carenza di organico P.T.A.B.
  • Implicazioni della nuova carta laStatale e sistema di verifica del G.P.
  • Nuovi orari di apertura delle biblioteche e ripercussioni sui lavoratori

A seguito di numerose richieste, per chi non potrà partecipare in presenza, sarà possibile seguire la diretta su Teams cliccando qui e su youtube cliccando qui

Sia in presenza, che a distanza le ore saranno coperte con permesso retribuito per assemblea sindacale ai sensi del CCNL

ORA O MAI PIU’: SERVE PIU’ PERSONALE!

“Ho troppo lavoro da fare!”
“I processi sono sempre di più e le procedure sempre più complicate!”

Queste sono solo alcune delle esclamazioni più comuni che da tempo ormai si sentono nelle discussioni tra colleghi. Certamente razionalizzare le procedure e semplificarle è fondamentale per lavorare “in qualità”. Molto è stato fatto: non è un caso che la C.E.V. (la commissione del ministero che valuta la qualità) abbia giudicato UniMi con il voto “A” posizionandola al 3° posto nazionale e al 1° tra i grandi atenei generalisti.

DIFENDIAMO I NOSTRI STIPENDI

Mille e non più mille, scriveva il Carducci nel 1874 parlando della leggenda dell’Anno Mille… mille non più mille, potremmo rispondere noi pensando ai mille euro di fondo comune persi quest’anno…

Certo, per chi ha stipendi a cinque zeri, mille euro possono sembrare un’inezia, ma per chi deve sbarcare il lunario con 1.200/1.300 euro al mese, possono fare la differenza.

Una doverosa risposta

Care colleghe, cari colleghi,
vi ringraziamo per la vicinanza e la solidarietà che ci state mostrando in queste ore di fronte agli attacchi immotivati e senza precedenti dell’amministrazione.
Da parte nostra vi assicuriamo che non ci faremo impressionare dai toni intimidatori, ma continueremo a darvi voce e a lottare per la difesa dei diritti e della dignità di tutti.

DOMANDE, RISPOSTE E DIFFIDA

L’accordo sugli orari di lavoro prevede maggiore flessibilità?
L’amministrazione ne approfitta per toglierla a intere categorie di lavoratori con la scusa dei servizi essenziali!

Si creano nuove tipologie di orario per conciliare maggiormente la vita personale e quella lavorativa?
L’amministrazione procede a eliminare arbitrariamente le precedenti!

LA FINESTRA SUL SENATO – Resoconto del Senato del 12 ottobre

A cura di Davide Lo Prinzi
In collaborazione con il Comitato degli iscritti FLC-CGIL Università degli studi di Milano

I dati, ancora preliminari, su iscrizioni (cioè i rinnovi successivi al primo anno) e immatricolazioni, segnano un + 3% per le iscrizioni (in costante crescita negli ultimi tre anni) a fronte però di un – 1% per le immatricolazioni determinato principalmente dalla diminuzione di matricole nei corsi di laurea umanistici come Mediazione linguistica, Lingue e letterature straniere, Lettere e Scienze umane dell’ambiente, del territorio e del paesaggio. Detto ciò, il calo non è tale da risolvere il problema della sufficienza di spazi rispetto al numero di studenti iscritti: problema che torna attuale essendo stato annullato il distanziamento sociale nelle aule con il ritorno alla piena capienza delle stesse.

FONDO COMUNE: LO DIFENDEREMO CON LA LOTTA!

Dopo un anno esatto dalla strenua resistenza contro l’assalto al Fondo Comune d’Ateneo (FCA) e il salvataggio dello stesso, non abbiamo certo dormito sugli allori, anzi, nei mesi successivi abbiamo elaborato una proposta molto articolata, per tutelarlo e incrementarlo.

L’Amministrazione ha accolto solo 2 delle nostre 13 proposte e, pertanto, in comune accordo con la maggioranza R.S.U. (in cui siamo la sigla maggiormente rappresentativa), non ci siamo presentati all’incontro previsto per il 4 ottobre scorso.